<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=681187855637383&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Menu
Centro Pastorale Provinciale

Pastorale della Salute

Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio Fatebenefratelli

Pastorale della Salute

Sulle orme di San Giovanni di Dio

Giovanni di Dio, fondatore dei Fatebenefratelli, dopo la sua conversione e la drammatica esperienza nell’ospedale psichiatrico di Granada, ci ha lasciato un modello nuovo di attenzione al malato e al bisognoso nel quale l’essere umano è accolto e assistito con amore e nella sua totalità. In questo modo, l’assistenza pastorale che parte da Cristo come origine della salute-salvezza e l’accompagnamento spirituale degli ammalati e dei bisognosi, dei loro familiari e dei collaboratori, forma parte integrante della nostra missione ospedaliera, oltre ad essere un “diritto del malato”. "L’assistenza religiosa ai malati s’iscrive nel quadro più ampio della pastorale sanitaria, ossia della presenza e dell’azione della Chiesa intesa a portare la parola e la grazia del Signore a coloro che soffrono e se ne prendono cura”
(La Pastorale secondo lo stile di S. Giovanni di Dio, Introduzione 1).

Il Centro Pastorale Provinciale

Il CPP è l’organismo della Provincia Lombardo-Veneta preposto ad incrementare e sviluppare il servizio di accompagnamento umano, spirituale e pastorale dei malati e degli ospiti assistiti nei Centri riabilitativi e sanitari dei Fatebenefratelli. È stato istituito nel 1992 per ratificare l’indicazione del 128° Capitolo Provinciale che recita: “Riscoprire l’importanza della pastorale sanitaria ed inserirla con un progetto in ogni opera” (Proposizione n. 11).

Ad oggi il CPP è composto da: Fra Salvino Zanon, responsabile religioso della Pastorale della Salute della PLV, dott.ssa Laura Zorzella, responsabile del CPP, sig.ra Marina Brognoli, segretaria del CPP.
A livello locale sono presenti i Servizi di Attenzione Spirituale e Religiosa (SASR).
La sede è ubicata presso l’IRCCS Centro S. Giovanni di Dio Fatebenefratelli via Pilastroni, 4 Brescia.

Responsabile Religioso della Pastorale della PLV
tel. 0371.2071
Fra Salvino Zanon frasalvino@fatebenefratelli.eu
Responsabile del Centro Pastorale Provinciale
Dott.ssa Laura Maria Zorzella lzorzella@fatebenefratelli.eu
Segreteria
Sig.ra Marina Brognoli centropastorale@fatebenefratelli.eu
tel. 030.3501585 – 030.3501209

Storia

Da sempre la cura pastorale è stata presente nei centri assistenziali ed ospedalieri dei Fatebenefratelli. Negli anni Ottanta, le innovazioni in ambito assistenziale e riabilitativo introdotte nei Centri richiesero, anche in ambito pastorale, una formazione più specifica per offrire una presenza spirituale in linea ai cambiamenti in atto. In seguito a questa esigenza la Provincia Lombardo-Veneta ha investito molto sulla qualificazione umana e pastorale dei suoi collaboratori sia in termini di corsi formativi che in progetti pastorali da realizzare in ogni Centro assistenziale.

Le ragioni di queste iniziative ancora oggi di attualità sono da cogliere nella necessità di realizzare una pastorale sanitaria che:

  • si ponga sullo stesso piano e con la stessa competenza delle altre discipline sanitarie;
  • sia parte integrante degli interventi terapeutici, riabilitativi, assistenziali;
  • risponda ai bisogni globali della persona, sia essa paziente o collaboratore, da un punto di vista fisico, psicologico, sociale e spirituali (per una visione integrale/olistica della cura);
  • sappia offrire alla persona in difficoltà un accompagnamento umano e spirituale che aiuti a cogliere o a dare un senso alla sofferenza che la malattia causa nei pazienti, familiari, operatori;
  • si inserisca a pieno titolo, attraverso una progettualità condivisa con gli operatori delle singole unità operative, nei piani di lavoro delle stesse.

Nella nostra Provincia va riconosciuto il merito ai Centri di Riabilitazione Psichiatrica in modo particolare il Centro San Giovanni di Dio di Brescia e il Centro S. Ambrogio di Cernusco sul Naviglio Milano per aver promosso e stimolato l’affermarsi di una pastorale qualificata e rispondente ai bisogni del malato. La “rivoluzione” delle nuove procedure riabilitative che miravano a recuperare le abilità perse dall’ospite in seguito alla patologia psichiatrica, attraverso modelli terapeutici basati sulla relazione d’aiuto, il rapporto con l’ambiente esterno ed il vivere in residence ed in appartamenti e non solo in reparti e/o comunità, hanno stimolato anche la revisione del modo di fare pastorale tradizionale e favorito la realizzazione della progettualità pastorale contestualizzata.

Attualità

Organizzazione della Pastorale della Salute in Provincia

L’attività del CPP è orientata a:
  • promuovere i SASR in tutti i Centri della Provincia;
  • consolidare e completare i SASR già avviati (Equipe, Gruppo Pastorale);
  • rafforzare l’identità delle equipe dei SASR;
  • creare momenti di condivisione e scambio tra le equipe dei SASR, al fine di favorire sinergie su progetti comuni e lo sviluppo di un linguaggio e una prassi che manifesti lo stile di San Giovanni di Dio;
  • inserire l’attenzione ai bisogni spirituali all’interno del percorso di cura, allo scopo di realizzare una assistenza integrale alla persona rispettando la particolarità di ciascun Centro;
  • sostenere la trasversalità provinciale attraverso una rete tra i SASR che salvaguardi le peculiarità dei contesti (creando, nel bisogno, sottogruppi per affinità di destinatari);
  • orientare l’azione pastorale alla progettualità:
    • costruire uniformità di stile/ linguaggio
    • darsi strumenti di diagnosi (prevedendone anche la strutturazione di nuovi)
    • sviluppare elementi organizzativi (procedure, ecc.);
  • qualificare chi si occupa di Spiritualità e di Pastorale attraverso progetti di formazione a livello universitario.

Ad oggi si sono curate tre edizioni del Corso di Perfezionamento "Umanizzazione e Dimensione Spirituale della Cura nei Contesti Interculturali", frutto della collaborazione del Centro Pastorale Provinciale con l’università Cattolica di Brescia, la Provincia Aragonese dei Fatebenefratelli e l’università di Barcellona. Il corso di perfezionamento si prefigge di formare operatori socio-sanitari e pastorali che, all’interno di contesti di cura (strutture ospedaliere, organizzazioni socio-sanitarie, realtà di supporto e accompagnamento sul territorio), siano in grado di rispondere secondo un modello di cura integrale alle necessità delle persone che vivono situazioni di fragilità (malattia, lutto, cronicità, deprivazione, fragilità sociale), mettendo a fuoco una lettura olistica dei bisogni, con particolare attenzione ai contesti culturali di provenienza e ai bisogni spirituali delle persone. Significativa è la possibilità di fare esperienza di tirocinio sia in diversi Centri della PLV che in quelli della provincia Aragonese in Spagna;

  • promuovere formazioni affinché ogni collaboratore comprenda e sappia offrire alla persona in difficoltà, oltre alla propria competenza professionale, un accompagnamento umano e spirituale che aiuti a cogliere o a dare un senso alla sofferenza che la malattia causa.
  • attivare progetti di ricerca a livello provinciale e interprovinciale.

Sulla base della proposta della sotto-commissione europea per la Pastorale (SCPE) è stato avviato uno studio strutturato su base scientifica con parere favorevole del Comitato Etico delle Istituzioni Ospedaliere Cattoliche sulla dimensione spirituale dei collaboratori delle Province Italiane (Lombardo-Veneta e Romana) dal Titolo: l’influenza delle convinzioni personali, spirituali e religiose, sulla propria percezione di benessere. Lo studio si è concluso nel corso del 2017;

  • favorire attraverso la scuola di Ospitalità l’attenzione alla dimensione spirituale tra i responsabili apicali dei nostri Centri affinché lo stile dirigenziale incarni il Carisma dell’Ospitalità.
  • sviluppare il dialogo ecumenico e interreligioso e l’accoglienza ad altre forme di spiritualità.

Servizio di Attenzione Spirituale e Religiosa (SASR)

“Dobbiamo dare un’assistenza che consideri tutte le dimensioni della persona umana: fisica, psichica, sociale e spirituale. Soltanto un’attenzione che consideri tutte queste dimensioni, almeno come criterio di lavoro e come obiettivo da raggiungere, potrà considerarsi come assistenza integrale (Carta d’Identità dell’Ordine 5.1.).

“In tutte le Opere Apostoliche dell’Ordine sia istituito un servizio di assistenza spirituale e religiosa, dotato delle necessarie risorse umane e materiali. Possono farne parte Confratelli, Sacerdoti, Religiosi/e e Collaboratori, che abbiano un’adeguata formazione nel campo della Pastorale, che lavorino in equipe e in coordinamento con i servizi dell’Opera Apostolica” (Statuti Generali dell’Ordine 2009, art.54).

Il SASR è un servizio che, assieme agli altri, contribuisce a realizzare la missione di ogni Centro assistenziale. Ha un orientamento terapeutico: unitamente agli altri collaboratori, ai familiari e agli assistiti coopera con la sua presenza, la sua testimonianza e le sue azioni, all’assistenza, al trattamento e alla cura delle persone che sono assistite nel Centro. (La Pastorale secondo lo stile di S. Giovanni di Dio, Cap.5.1).
Il principale obiettivo del SASR è quello di venire incontro alle necessità spirituali e religiose delle persone assistite nei nostri Centri, dei loro familiari e dei collaboratori del Centro stesso, seguendo e ricreando i gesti e gli atteggiamenti di Gesù di Nazareth con le persone malate e vulnerabili, contribuendo in questo modo alla missione evangelizzatrice del Centro. (La Pastorale secondo lo stile di S. Giovanni di Dio, Cap.5.2).
Dal 2014 si è dato avvio alla realizzazione, presso diversi Centri della Provincia Lombardo Veneta, del Servizio di Attenzione Spirituale e Religiosa (SASR), procedendo secondo le indicazioni riportate nel documento dell’Ordine La pastorale secondo lo stile di San Giovanni di Dio.


Il SASR è presente presso i seguenti Centri:

• Centro S. Ambrogio, Cernusco sul Naviglio (MI) – tel. 02.924161
Coordinatore SASR - Dott. Giovanni Cervellera gcervellera@fatebenefratelli.eu
Cappellano - Don Gian Maria Comolli gcomolli@fatebenefratelli.eu

• Presidio Ospedaliero Riabilitativo Beata Vergine Consolata, S. Maurizio Canavese (TO) – tel. 011.9263811
Referente SASR - Dott.ssa Emanuela Pitzanti epitzanti@fatebenefratelli.eu
Cappellano - Don William Sarling cappellano.sm@fatebenefratelli.eu

• IRCCS Centro S. Giovanni di Dio, Brescia – tel.030.35011
Referenti SASR Dott.ssa Michela Facchinetti, mfacchinetti@fatebenefratelli.eu
Dott.ssa Magda Victoria Yepes Martinez myepes@fatebenefratelli.eu
Cappellano - Fra Luca Beato uta@fatebenefratelli.eu

• Centro Sacro Cuore, S. Colombano al Lambro (MI) – tel. 0371.2071
Referente SASR - Dott.ssa Laura Zeni lzeni@fatebenefratelli.eu
Cappellano - Don Jino Jhon Muttathupadath don.jino@fatebenfratelli.eu

• Ospedale S. Raffaele Arcangelo, Venezia – tel. 041.783111
Referente SASR - Dott.ssa Barbara Cini bcini@fatebenefratelli.eu www.ospitalitaespirito.it
Cappellano – Don Prince Puthenchakkalakal princeputhen@fatebenefratelli.eu

• RSA S. Carlo Borromeo, Solbiate (CO) – tel. 031.802211
Referente SASR - Sig.ra Clementia Capois Altagracia ccapois@fatebenefratelli.eu
Cappellano - Padre Alessandro Paniga padrealessandro@fatebenefratelli.eu

• Ospedale Sacra Famiglia, Erba (CO) – tel. 031.638111
Referente SASR - Sig. Alessandro Screpis
Cappellano - Fra Anselmo Parma fra.anselmom@fatebenefratelli.eu

• RSA Villa San Giusto, Gorizia – tel. 048.1596911
Cappellano - Don Paulson Kochuthara Antony don.paulson@fatebenefratelli.eu

• Curia Provinciale, Cernusco sul Naviglio (MI) – tel. 02.92761
Referente SASR - Sig.ra Giuseppina Assi gassi@fatebenefratelli.eu
Referente religioso - Fra Eliseo Paraboni fraeliseo@fatebenefratelli.eu

image 2e
Pastorale della Salute

Collaborazioni

Il Centro Pastorale Provinciale e i Servizi di Attenzione Spirituali e Religiose sono presenti e collaborano con:

  • Scuola di Ospitalità
  • Centro Studi & Formazione “Fra Pierluigi Marchesi”
  • Comitato Etico delle Istituzioni Ospedaliere Cattoliche (CEIOC)
  • Rivista Fatebenefratelli
  • Università Cattolica del Sacro Cuore sede di Brescia
  • Provincia Aragonese dei Fatebenefratelli Barcellona Spagna 
  • Ufficio Nazionale di Pastorale della Salute della CEI
  • Consulte Diocesane e Regionali della Pastorale della Salute (Regione Piemonte e Lombardia)
  • Centro Cattolico di Bioetica
  • Associazione Italiana di Pastorale Sanitaria (A.I.Pa.S.) con propri rappresentanti nel Consiglio Nazionale e Regionali e nella Commissioni di Formazione