Menu

25° di fondazione di UTA Onlus: tra celebrazione, omaggi e progetti umanitari

7 gennaio 2022

25 anni di impegno, sostegno umanitario e attenzione per i più bisognosi: l'Associazione benefica UTA Onlus ha celebrato una tappa importante della sua storia, ripercorrendo i momenti cruciali del suo sviluppo tra le molteplici figure che hanno contribuito a rendere l'assistenza medica per i malati poveri dell'Africa una realtà. 

Continua a leggere. 

 

 

25 anni dalla fondazione: la celebrazione di UTA Onlus 

Consegna dell’Aggregazione al socio Fondatore Giuseppe Andriollo, P. Provinicale, Fra Pascal, G. Andriollo, Padre Generale e Fra Fiorenzo
La celebrazione del 25° anno di fondazione dell’Associazione UTA Onlus si è tenuta domenica 26 settembre 2021, cominciata con la Santa Messa nella Chiesa arcipretale S. Maria di Romano d’Ezzelino.

Direttamente da Roma il Superiore Generale dell’Ordine dei Fatebenefratelli, Fra Jesús Etayo, accompagnato dal Consigliere Generale, Fra Pascal Ahodegnon. Da Milano è arrivato il Padre Provinciale, Fra Massimo Villa, e da Brescia oltre al Presidente, Fra luca Beato, era presente il gruppo del Noviziato Europeo dei Fatebenefratelli, guidato dal Maestro Fra Luis Marso. Dall’Africa hanno invece preso parte i missionari Fra Fiorenzo Dott. Priuli e Fra Taddeo Carlesso.

Il Superiore Generale ha presieduto la Liturgia eucaristica, assistito dal Padre Provinciale Fra Massimo Villa e da Fra Luca Beato ed ha conferito personalmente ai Soci Fondatori dell’Associazione la Lettera di Aggregazione all’Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio. Il Padre Generale nella sua omelia ha ringraziato di cuore tutta la comunità di Romano d’Ezzelino e tutti i benefattori dell’Associazione benefica per il sostegno dato in tanti anni alle nostre Strutture in Africa per curare i malati poveri, specialmente bambini.

I Fatebenefratelli hanno espresso la loro riconoscenza per il bene che viene fatto agli Ospedali africani, facendo partecipi i principali responsabili dell’Associazione UTA Onlus dei beni spirituali di tutto l’Ordine religioso. Tra convivialità e fratellanza, dopo la Santa Messa la celebrazione è continuata con un pranzo, in cui il Presidente Fra Luca Beato ha rivolto il saluto alle Autorità religiose e civili presenti ed ha fatto la relazione morale dei 25 anni di UTA.

“La considerazione di tante cose belle che siamo riusciti a fare in questi 25 anni speriamo giovi un po’ alla nostra autostima e tenga accesa la speranza che usciremo presto dalla tremenda crisi della pandemia di Covid-19 e faremo cose ancora più grandi a favore della popolazione povera dell’Africa”.

- dal libro “Ospitalità per l’Africa: Fra Fiorenzo Dr. Priuli”

 Fra Taddeo, Fra Luca, Padre Provinciale, il Sindaco Simone Bontorin e Fra Fiorenzo

 

UTA Onlus, 25 anni di storia in breve

Gli Ospedali Afagnan nel Togo e di Tanguiéta nel Benin, fondati per curare i malati poveri, hanno sempre usufruito dell’aiuto di benefattori grandi e piccoli.

UTA Onlus è nata grazie agli stimoli del medico missionario Fra Piergiorgio Romanelli, morto giovanissimo a Tanguiéta per un incidente stradale, che ha sensibilizzato un gruppo di benefattori, oggi Soci Fondatori dell’Associazione, al problema dei ragazzi poliomielitici paralizzati alle gambe. Le toccanti testimonianze del carismatico Fra Fiorenzo Priuli e di Fra Taddeo Carlesso, sempre intento a far quadrare i conti degli Ospedali, hanno dato un ulteriore slancio all’Associazione, che nel 5 settembre 1996 ha visto la sua nascita.

Nel 1999 Rosanna Merlo, da molti anni volontaria a Tanguiéta, ha richiamato la nostra attenzione ai bambini denutriti del Centro Nutrizionale: abbiamo proposto le adozioni a distanza anonime e collettive di questi bambini. Nel corso degli anni la pandemia dell’AIDS e altre epidemie, come meningite, tifo e lassa e ora Covid-19, hanno colpito i due Ospedali africani, bisognosi quindi di sostegno e aiuti.

La missione di UTA Onlus è da sempre raccogliere contributi per curare le genti povere dell’Africa grazie all’acquisto di medicinali e materiale sanitario indispensabile per il funzionamento delle Strutture. L’Associazione è cresciuta in modo straordinario, come il famoso granello del Vangelo: UTA è partita da 8 Soci Fondatori e oggi conta ben 50 Soci ordinari, quasi 300 Soci scelti e circa 500 contribuenti annuali.

 

Africa nel cuore, il nuovo libro “Ospitalità per l’Africa: Fra Fiorenzo Dr. Priuli”

Nonostante il perdurare della pandemia e delle significative difficoltà che porta con sé, UTA Onlus è riuscita a dare alle stampe il libro “Ospitalità per l’Africa: Fra Fiorenzo Dr. Priuli”. Alle tante testimonianze di stima e di affetto di chi ha conosciuto ed apprezzato Fra Fiorenzo per i suoi 50 anni di Professione religiosa e di servizio in Africa, sono riportate notizie dell’Ospedale di Tanguiéta, di Fra Taddeo Carlesso, dell’Ospedale di Afagnan e progetti dell’Associazione.

L’opera è suddivisa in quattro parti. Eccole nel dettaglio:

Prima parte

È incentrata sull’Ospedale di Tanguiéta, ricordando il suo fondatore Fra Tommaso Zamborlin e successivamente il luminare Fra Fiorenzo Priuli, che ha reso la Struttura organizzata, ben strutturata e celebre in tutta l’area africana.

Parte seconda

Contiene omaggi a Fra Fiorenzo Priuli e testimonianze dei Fatebenefratelli, delle Autorità civili, del clero e dei religiosi, dei colleghi ed amici, di volontari e benefattori, di collaboratori di Tanguiéta, di malati e loro parenti. E in conclusione è presente un’intervista personale del Padre Provinciale Fra Rodrigo Djitrinou a Fra Fiorenzo Priuli.

Parte terza

Tratta di Fra Taddeo Carlesso nel 50° di professione e notizie sull’Ospedale di Afagnan con ricordo del suo fondatore Fra Onorio Tosini e della sua attuale attività.

Parte quarta

L’ultima sezione dà spazio ai 25 anni di sviluppo e di opere dell’Associazione UTA Onlus con particolare rilievo ai progetti umanitari e edilizi.

 

 

Se vuoi contribuire con il tuo aiuto alla costruzione del nuovo Pronto Soccorso dell'Ospedale africano di Tanguièta di UTA Onlus, clicca il bottone qui sotto e sostieni i nostri progetti!
   Dona ora

Ci dedichiamo per missione ai malati e ai bisognosi coniugando l’attenzione al corpo e allo spirito nel rispetto della persona e della sua individualità.
Attraverso la promozione delle opere portiamo il Vangelo nel mondo della sofferenza e del dolore affiancando il paziente come professionisti della salute.

Guida al 5 per mille
Test HOOS
Essere Fatebenefratello
New call-to-action

Potrebbero interessarti anche