Menu

Benemerenza civica all'Ospedale Sacra Famiglia di Erba: la lettera di fra Giampietro

L’Ospedale Sacra Famiglia Fatebenefratelli ha ricevuto dalla Città di Erba la massima benemerenza civica: l’Eufemino d’argento. Con una cerimonia a porte chiuse, ma alla presenza di autorità civili, militari e religiose, l’importante riconoscimento è stato consegnato al Priore Provinciale, fra Giampietro Luzzato, accompagnato dal Direttore Sanitario, Pierpaolo Maggioni, e dal Direttore di Struttura, Damiano Rivolta.

“Ma fin nell’incertezza di quei primi e interminabili momenti, il Fatebenefratelli di Erba è diventato un punto di riferimento per l’intera comunità cittadina, rappresentando una vera ancora di salvezza. Nessuna richiesta è restata inascoltata, nessun problema è stato ignorato, nessun bisogno è rimasto senza risposta e tutto ciò rappresenta un valore inestimabile del quale la comunità cittadina è grata e orgogliosa”. Queste parole del Sindaco di Erba, Veronica Airoldi, nel descrivere l’instancabile operato e supporto offerti dalla Struttura durante la pandemia.

Leggi la lettera di fra Giampietro Luzzato.

 

Lettera di fra Giampietro Luzzato: il grazie ai Collaboratori e all'intera comunità

Carissimi Collaboratori, Benefattori e Amici,
con molto piacere Vi comunico che nella giornata del 12 settembre la municipalità di Erba ha insignito l’Ospedale della massima onorificenza, l’Eufemino, per il lavoro che la comunità ospedaliera ha svolto e continua a svolgere in tempo di Covid-19.
La motivazione recita:


La Città di Erba conferisce
La Civica Benemerenza “Eufemino”
a Ospedale Sacra Famiglia Fatebenefratelli
Per essere stato egida e riferimento insostituibile
nei momenti più drammatici della pandemia, per
l’intera città e in particolare per l’Amministrazione
Comunale alla quale ha garantito vicinanza,
collaborazione e un supporto prezioso e costante.
Con instancabile determinazione e con profonda
umanità i medici, gli infermieri, i frati e tutto il
personale dell’Ospedale Fatebenefratelli si sono
prodigati nell’assistenza ai malati e nel sostegno alla
nostra comunità, sia dal punto di vista medico che da
quello spirituale, secondo i valori dell’Ordine di San
Giovanni di Dio.

Un particolare ringraziamento va al Sindaco e l’amministrazione comunale del comune di Erba, ma voglio anche ringraziare tutta la popolazione per la solidarietà che ci ha dimostrato, così come le associazioni, i fornitori, le ditte che ci hanno assistito e tutti i numerosi benefattori.

La cerimonia si è svolta in un clima di festa nella struttura di Lariofiere, nella quale sono state ammesse a invito duecento persone, a cui è stato consegnato un attestato di benemerenza per il lavoro svolto in tempo di Covid-19.

La rappresentanza dell’Ospedale era formata da 19 persone: agli operatori a cui, per ragioni di assembramento, non è stato possibile far partecipare in presenza sarà consegnato a tutti un attestato di benemerenza.

Ringrazio tutti voi Collaboratori per il lavoro svolto, per la professionalità, la passione, l’abnegazione che avete dimostrato in questa situazione così anomala, che ci ha particolarmente impegnato e coinvolto. Ringrazio le ditte che ci hanno assistito con grande professionalità. La Protezione Civile nel fornire le tende e il loro costante aiuto.

Relativamente alla missione e il lavoro svolto dall’intero Ospedale, l’esperienza si è dimostrata positiva: valeva gli sforzi e gli investimenti economici realizzati, anche se ovviamente le difficoltà non sono mancate. Ogni Collaboratore, indipendentemente dal proprio bagaglio culturale o dalla sua fede religiosa, nel praticare l’attività apporta i propri talenti e la propria competenza professionale, potenziandone così l’appartenenza.

Con il compito  di guarire e restituire la speranza di una migliore qualità di vita, per coloro che serviamo nello spirito e secondo lo stile di San Giovanni di Dio.

Il futuro sarà ben diverso dal presente, dato che già oggi è diverso da come lo era pochi mesi fa. Dobbiamo essere tutti costruttori indispensabili di questo cambiamento ormai improrogabile, ma soprattutto essere disponibili affinché questo sia possibile.

La dirigenza è chiamata ad essere convincente, a dare argomenti, a spiegare il futuro. L’informazione di quanto accade nel nostro Centro è fondamentale, per il coinvolgimento di tutti e per essere credibili e accettati. Dobbiamo continuare a creare un rapporto e un legame basato sulla fiducia e sul rispetto reciproci, sull’amicizia e su una visione condivisa.

Si chiede a tutti di avere pazienza e di rispettare le disposizioni, dobbiamo essere tutti coscienti che la salute è un bene prezioso per noi, per gli operatori e per tutti gli utenti.


Grato fin d’ora a tutti voi per la collaborazione,
rivolgo a tutti un grande Grazie.

Fra Giampietro Luzzato

Fra Giampietro Luzzato

Ci dedichiamo per missione ai malati e ai bisognosi coniugando l’attenzione al corpo e allo spirito nel rispetto della persona e della sua individualità.
Attraverso la promozione delle opere portiamo il Vangelo nel mondo della sofferenza e del dolore affiancando il paziente come professionisti della salute.

Carta di identità dell'Ordine
Bioetica
Essere Fatebenefratello
New call-to-action

Potrebbero interessarti anche