Menu

Disturbo Borderline di Personalità, un servizio di diagnosi e terapia: il 5x1000 a sostegno della Ricerca

20 agosto 2021

“Trattamenti integrati per pazienti con Disturbo Borderline di Personalità e i loro familiari”: è questo uno degli studi di Ricerca avviato dall'IRCCS Istituto Centro San Giovanni di Dio Fatebenefratelli.

La progettualità, attivata grazie i contributi del 5x1000 dell'anno 2016, ha permesso già nelle sue prime fasi di abilitare un servizio per la diagnosi e trattamento del Disturbo Borderline di Personalità, rivolto non solo ai pazienti ma anche ai loro cari che ne subiscono gli effetti e il pesante carico emotivo. 

Continua a leggere. 

 

 

Disturbo Borderline di Personalità, la priorità di migliorarne i trattamenti 

Il trattamento del Disturbo Borderline di Personalità (DBP) rappresenta una priorità nel panorama della psichiatra mondiale, poiché continua ad essere presente nei contesti di cura un grande divario tra ciò che le Linee Guida per il trattamento e la letteratura scientifica dicono e ciò che accade nella pratica clinica.

Diventa indispensabile quindi implementare trattamenti integrati, altamente specialistici, che diano una risposta ai bisogni di cura di questi pazienti. È inoltre da tenere presente che questo disturbo per le sue caratteristiche cliniche (come disregolazione emotiva, difficoltà interpersonali, impulsività, autolesionismo) ha un impatto notevole sui familiari che sono spesso gravati da un carico emotivo eccessivo, tanto che alcuni di loro presentano i sintomi di un disturbo post-traumatico da stress.

In linea con queste premesse, da alcuni anni nell’IRCCS Istituto Centro San Giovanni di Dio sono in corso diversi progetti di Ricerca, volti a studiare i possibili marcatori biologici del disturbo e di risposta al trattamento, nonché a testare l’efficacia di alcuni modelli di psicoterapia altamente specialistici, tra cui figura la Terapia Metacognitiva Interpersonale e Terapia Dialettico Comportamentale.

 

 

IRCCS Fatebenefratelli di Brescia: 5x1000 e il servizio per la diagnosi e terapia di pazienti con DBP

“Trattamenti integrati per pazienti con Disturbo Borderline di Personalità e i loro familiari”: l’obiettivo del presente progetto è di proseguire l’arruolamento di pazienti con DBP e dei loro familiari e traslare l’esperienza effettuata nell’ambito di questi progetti di ricerca nell’attivazione di un servizio per la diagnosi (precoce) e il trattamento dei pazienti con DBP e dei loro cari. Sulla base dell’andamento dei precedenti percorsi, era stato stimato di includere 20 pazienti e 20 familiari.

La progettualità, avviata nel 2019 grazie anche ai contributi ottenuti dalla destinazione del 5x1000, è tuttora in corso. Nella prima fase hanno preso parte allo studio 30 pazienti provenienti dagli ambulatori del nostro Istituto e dal territorio limitrofo.

Focus principale è stato l’aumento delle capacità di regolazione emotiva: per questo durante gli incontri (per un totale di 24 a cadenza settimanale) sosno state insegnate ai pazienti strategie di coping in 4 moduli, ovvero mindfulness, regolazione emotiva, tolleranza della crisi ed efficacia interpersonale.

Il campione di dati raccolto, clinico e biologico, andrà ad aumentare un campione già cospicuo: ciò darà la possibilità di analizzare in modo multidisciplinare i dati di questa popolazione clinica che resta tra i topic principali della psichiatria attuale.



"Family Connections": un programma per il benessere dei familiari

Per il percorso dedicato ai familiari di persone affette da DBP, il progetto ha previsto l’erogazione di un programma psicoeducativo con l’obiettivo di aumentare la comprensione dei comportamenti problematici.

Prima dell’inizio dei gruppi di psicoeducazione con il modello “Family Connections”, sono state effettuate le valutazioni di tutti i partecipanti con scale standardizzate, che hanno sottolineato alcuni importanti aspetti psicologici, tra cui livello di benessere familiare e strategie di gestione dei problemi.

L’intervento Family Connections, unico intervento evidence-based per familiari di persone con DBP, è stato strutturato in 12 sessioni della durata di 90 minuti ciascuno a cadenza settimanale. Lo scopo ultimo di questo percorso è stato quello di dare sostegno ai cari di soggetti affetti da questo disturbo e fornire loro degli strumenti psicoeducativi in grado di aiutarli nel loro quotidiano.

 

Devolvere il 5x1000 non costa nulla, ma ha un valore fondamentale: è una fonte di supporto importante per chi, come noi, è impegnato nella Ricerca sanitaria. Con la tua firma puoi sostenere cause rilevanti per te stesso e l’intera comunità, in modo autonomo e consapevole.

Richiedi ora il promemoria al 5x1000 via e-mail, cliccando il pulsante in basso: potrai così avere con te il nostro codice fiscale e conoscere le scadenze fiscali per la dichiarazione dei redditi 2021. 

RICHIEDI IL PROMEMORIA

Ci dedichiamo per missione ai malati e ai bisognosi coniugando l’attenzione al corpo e allo spirito nel rispetto della persona e della sua individualità.
Attraverso la promozione delle opere portiamo il Vangelo nel mondo della sofferenza e del dolore affiancando il paziente come professionisti della salute.

Guida al 5 per mille
Test HOOS
Essere Fatebenefratello
New call-to-action

Potrebbero interessarti anche