Menu

Le ultime giornate del Capitolo: il Superiore e il nuovo Governo Provinciale

Il 137° Capitolo Provinciale entra nel vivo: è giunto il momento di tracciare nuovi percorsi per tutta la nostra Famiglia Ospedaliera alla continua riscoperta dell’attualità del Carisma.

Ciò richiede discernimento, dialogo e sinodalità per rispondere alle sfide che l’Ordine affronterà nel prossimo futuro, avendo sempre fede nei valori che guidano le nostre opere.

Rivivi gli eventi salienti delle ultime giornate della Settimana del Capitolo, continuando a leggere. 

 

 

 

Il terzo giorno capitolare: l'Elezione del Superiore Provinciale

Dopo il canto del Veni Creator, il Presidente del Capitolo Fra Jesús Etayo ha introdotto la giornata con delle nuove indicazioni sullo svolgimento dei lavori capitolari. Si è poi passati alla riflessione di discernimento guidata da Don Claudio Doglio: al termine, in Chiesa è stato esposto il Santissimo Sacramento per l’adorazione eucaristica personale fino alla votazione orientativa per l’elezione del Superiore Provinciale.

Don Doglio ha preso la parola: partendo da quello che ha sentito durante il Capitolo, pone l’accento sulla co-responsabilità nei confronti della missione dell’Ordine. Tre sono i criteri fondamentali per l’elezione del Superiore Provinciale, come qualsiasi altra figura di responsabilità: la qualità tecnica, quella umana e quella etica.

Superiore Provinciale, Fra Massimo VillaPropone un parallelismo con il concetto evangelico del sale: non dobbiamo trasformare il mondo in una saliera, così i 35 frati sono come il sale, sono pochi ma danno sapore a tutto. Bisogna dare sapore alle nostre opere: non è il tempo di chiudere, ma di aprirsi a nuove realtà, come è il dono provvidenziale del monastero di Santa Sofia a Milano.

Dopo l’adorazione eucaristica, è seguita la votazione orientativa. Alle ore 16:15 i lavori sono proceduti con l’elezione canonica del Superiore Provinciale. L’esito è seguito poco dopo: Fra Massimo Villa è stato riconfermato alla guida della Provincia Lombardo Veneta.

Dopo l’accettazione dell’ufficio, gli viene consegnato il sigillo delle Provincia: immediatamente dopo tutti i Confratelli capitolari si sono recati in Chiesa e come atto di ringraziamento viene intonato il Te Deum, mentre i partecipanti scambiano l’abbraccio di pace con il Superiore neoeletto, in segno di obbedienza e comunione fraterna.

 

 

Il nuovo Governo Provinciale, la scelta dei Consiglieri

Il nuovo Governo Provinciale


Alle ore 10:00 il Superiore Provinciale Fra Massimo ha radunato i capitolari per spiegare i lavori di gruppo da svolgersi questa mattina e che hanno come tema centrale l’elezione del Definitorio Provinciale. Poco dopo i Padri si sono ritrovati in aula per procedere all’elezione del Governo Provinciale.

Consiglieri Provinciali scelti dal Capitolo sono Fra Marco FabelloFra Eliseo ParaboniFra Gennaro Simarò e Fra Guido Zorzi. Al termine della sessione, il Presidente del Capitolo ha ringraziato per il lavoro svolto, porgendo gli auguri al nuovo Governo Provinciale e sottolineando l’importanza di tutti i Confratelli, il modo sinodale di proseguire nella guida della Provincia, ascoltandosi a vicenda e ascoltando tutti insieme lo Spirito Santo.

Celebrazioni del 137° Capitolo ProvincialeIl Moderatore, dopo una preghiera introduttiva, ha informato i Padri della fase successiva del Capitolo, relativa alla formulazione delle Delibere capitolari e ha passato la parola alla Moderatrice dei lavori, la Dott.ssa Ardissone.

In un primo momento viene proiettato ciò che è stato prodotto dai lavori di gruppo sulla traccia dell’Instrumentum Laboris. Al termine dell’approvazione delle Delibere capitolari del 137° Capitolo Provinciale l’assemblea capitolare applaude.

Il Capitolo Provinciale è alla sua conclusione: le indicazioni per la celebrazione del prossimo Capitolo e i discorsi di chiusura del Superiore Generale e del Padre Provinciale sono gli ultimi significativi eventi della giornata, terminata con il canto dell'Inno di ringraziamento. 

 

 

Segui i momenti più significativi del 137° Capitolo Provinciale, 
visitando la pagina dedicata al pulsante in basso
!

SCOPRI LA PAGINA

Ci dedichiamo per missione ai malati e ai bisognosi coniugando l’attenzione al corpo e allo spirito nel rispetto della persona e della sua individualità.
Attraverso la promozione delle opere portiamo il Vangelo nel mondo della sofferenza e del dolore affiancando il paziente come professionisti della salute.

Guida al 5 per mille
Test HOOS
Essere Fatebenefratello
New call-to-action

Potrebbero interessarti anche