Menu

L'identità dell'Ordine dei Fatebenefratelli: orientamenti, gesti e qualità

L'identità dell'Ordine dei Fatebenefratelli e ciò che caratterizza l'essere seguace e testimone di San Giovanni di Dio esige l'incontro dell'esperienza con il Signore nella propria persona, in comunità e nella missione

Quali sono gli orientamenti, i gesti e gli atteggiamenti che i Confratelli della nostra Famiglia Ospedaliera sono chiamati a seguire e a promuovere?

Continua a leggere. 

 

 

L'identità dei Fatebenefratelli: orientamenti fondamentali

Quali sono gli elementi propri del Carisma fondazionale e il suo sviluppo nella storia? L’identità dei Fatebenefratelli affonda le sue radici nell’esempio e nelle opere del nostro Fondatore, che spronano a seguire una serie di orientamenti fondamentali. Eccone alcuni:

  • Una chiamata alla conversione secondo lo stile di San Giovanni di Dio. Ciascun Confratello è invitato a perseguire quel percorso di cambiamento che secoli fa compì il Fondatore dell’Ordine.

  • Una sensibilità di fronte alla sofferenza umana. Siamo chiamati a manifestare sentimenti e azioni del Cristo, accogliendo con misericordia tutti coloro che soffrono per la malattia, la povertà, l’emarginazione.

  • Una risposta alle sfide dell’Ospitalità di oggi. La formazione deve sensibilizzare ed illuminare, indirizzando a trasformare le realtà che generano esclusione e sofferenza.

  • Un vero interesse per la cultura, lo studio e la formazione. Forte chiamata alla responsabilità e al proprio lavoro: formarsi significa essere fedele alla nostra Vocazione e missione. In quest’ottica ha un ruolo di rilievo la vita consacrata, che mira a fortificare la formazione integrale e la dedizione allo studio.

  • Un rispetto del pluralismo culturale. Il nostro è un Ordine globale, impiantato in realtà molto eterogenee e pluraliste: siamo presenti in 51 Nazioni con oltre 450 opere apostoliche e più di 45.000 Collaboratori. Esercitare il Carisma ospedaliero nel mondo di oggi: per farlo è essenziale interrogarci sul nostro significato come Confratelli e sulla novità che siamo chiamati ad apportare al mondo.

  • Una comunità espressione dei valori essenziali della vita consacrata nell’Ospitalità. Sono questi i primi luoghi in cui apprendiamo a vivere il Carisma ospedaliero, imparando a vivere con le persone che il Signore ci ha messo vicine, con le loro qualità, diversità e limiti.

 

Atteggiamenti, gesti e qualità del Fatebenefratello

Fare parte dell’Ordine dei Fatebenefratelli è un processo dinamico, che si perfeziona lungo tutta la vita: è la continuità stessa del Carisma che spinge i Confratelli a mantenere vivo lo Spirito e i valori della nostra Famiglia religiosa.

“Gli atteggiamenti, i gesti e le qualità vissute da San Giovanni di Dio fanno parte dell’identità che siamo chiamati ad incarnare”: ma quali sono quindi le caratteristiche e lo stile di vista che un Fatebenefratello segue e rappresenta?

  • Persone di fede e di preghiera, seguendo l’esempio di Gesù che visse casto, povero, obbediente ed ospedaliero

  • Poveri nello spirito e profeti della carità e della solidarietà

  • Devoti alla fratellanza e alla comunione, come caratteristica significativa del Carisma e della spiritualità

  • Persone ospedaliere, per realizzare un servizio integrale con gesti di misericordia, sulle orme di San Giovanni di Dio

  • In comunione con la Chiesa, testimoniando la nostra appartenenza viva come atteggiamento mantenuto con fedeltà dal nostro Fondatore

  • Impegnati con i Collaboratori per realizzare insieme la missione in quanto Famiglia Ospedaliera.

 

Diventare Fatebenefratello: come iniziare il percorso vocazionale

Chi avverte il desiderio di diventare seguace di San Giovanni di Dio è invitato a seguire un processo di accompagnamento per acquisire una conoscenza approfondita dei valori e degli atteggiamenti che definiscono il Fatebenefratello.

Il percorso tiene conto del vissuto e dell’esperienza personale del candidato e degli orientamenti dell’Ordine: il primo contatto avviene con un animatore vocazionale, che ha il compito di aiutare e guidare, conformando le qualità e i talenti del candidato alla missione della Famiglia religiosa dei Fatebenefratelli.

In che cosa consiste questa prima fase? L’inizio del processo di accompagnamento si svolge con una serie di colloqui personali, visite ad alcune Comunità e Strutture locali dell’Ordine e prime esperienze di servizio assistenziale.

Se si decide di proseguire il percorso, il passo successivo è il programma di accompagnamento vocazionale, che ha lo scopo per il candidato di approfondire la propria Vocazione in quanto Fatebenefratello. Età, studi realizzati e situazione personale: il programma tiene conto di questi e di molti altri aspetti, così da arrivare a discerne la Chiamata del giovane e l’identità dell’Ordine.

 

Vuoi conoscere meglio la nostra Famiglia Religiosa, clicca il bottone in basso ed entra in contatto con noi. Saremo felici di ascoltarti. 

Entra in contatto

Ci dedichiamo per missione ai malati e ai bisognosi coniugando l’attenzione al corpo e allo spirito nel rispetto della persona e della sua individualità.
Attraverso la promozione delle opere portiamo il Vangelo nel mondo della sofferenza e del dolore affiancando il paziente come professionisti della salute.

Guida al 5 per mille
Test HOOS
Essere Fatebenefratello
New call-to-action

Potrebbero interessarti anche