Menu

In bicicletta o a piedi: i migliori percorsi per passeggiare di Varazze e dintorni

Varazze, cittadina balneare dove si trova la Casa di Ospitalità Fatebenefratelli, non è soltanto una meravigliosa località di mare: ci sono affascinanti dintorni da scoprire, sia a piedi sia in bicicletta. La città è infatti circondata da un incredibile paesaggio naturale, che offre percorsi ciclistici e pedonali di grande bellezza.

Scopriamoli insieme.

 

Il Lungomare Europa, passeggiare tra mare e natura

VarazzeCamminare con il mare accanto è sempre piacevole e proprio a Varazze c’è il Lungomare Europa, una passeggiata di ben 4 chilometri e mezzo, che richiede circa 1 ora e mezza per percorrerlo interamente.

Questo itinerario, facile ed adatto a tutte le età, si sviluppa lungo il tratto costiero della Riviera Ligure di Ponente tra la cittadina di Varazze e quella di Cogoleto. Si tratta di un percorso che può essere fatto sia in bici che a piedi in qualsiasi stagione dell’anno: ampio e pianeggiante il lungomare occupa in parte il vecchio tracciato ferroviario Genova-Ventimiglia, chiuso nel 1970.

Caratterizzato da un susseguirsi di insenature rocciose, il paesaggio risulta incredibilmente suggestivo per la bellezza della macchia mediterranea e dei colori creati dalle rocce stesse: nei pressi di Varazze sono infatti biancastre, mentre intorno a Cogoleto sono scure, tendenti al nero. Gli scenari che si incontrano, attraversando le numerose gallerie da cui prima passava il treno, non sono mai uguali, dall’inizio alla fine si alternano tratti rocciosi, spiagge e calette in cui fermarsi ad osservare il mare.

Oltre agli stabilimenti balneari, lungo il percorso sono presenti anche qualche bar e ristoranti, dove ci si può fermare e mangiare qualcosa: l’intero lungomare è completamente illuminato e questo permettete di fare una passeggiata anche di sera.

 

Oltre Varazze: il Lungomare De Andrè

Se non siete ancora stanchi e volete proseguire, potete continuare sul Lungomare De Andrè, sconfinando nella provincia di Genova. Come per il tratto verso Varazze, la camminata si snoda su terreno pianeggiante, collegando Cogoleto e Arenzano. Mare, bellezze naturali e musica: il percorso è ciclopedonale, facile da percorrere e lungo circa 3 km.

CogoletoAnche qui il paesaggio è caratterizzato dal verde della macchia mediterranea che contrasta con le scogliere a picco sul Mar Ligure: non mancano le panchine dove poter riposare ed ammirare la vista mozzafiato sul mare. Sul ciottolato ogni tanto troverete dei versi della celebre “Creuza de Ma” del famoso cantautore genovese, da cui l’itinerario prende il nome: Fabrizio De Andrè.

Le zone limitrofe fanno, inoltre, parte del Parco Naturale Regionale del Beigua, a sua volta inserito nel Geoparco UNESCO del Beigua, di cui abbiamo parlato in questo articolo: "I Parchi naturali della Liguria: luoghi d'interesse e itinerari da esplorare"Proseguendo lungo il percorso, c’è un porticato abbellito da alcuni murales dedicati a De Andrè, una vera e propria galleria che ripercorre con dei graffiti variopinti i testi più belli del cantante genovese.

 

Poesia e arte: la Passeggiata Eugenio Montale e il Lungomare degli Artisti

Sempre sul percorso della vecchia ferrovia litoranea è stato realizzato un altro percorso, in prossimità del torrente Sansobbia. Ulivi, palme e altre opere d’arte rendono la Passeggiata Eugenio Montale, che si collega tramite un ponte al Lungomare degli Artisti, un itinerario più che piacevole.

Attento alla natura e innamorato della sua terra, il poeta Montale fa riferimento ai luoghi dell’itinerario in tantissimi suoi scritti, e camminando tra gli alberi si può quasi rivedere con gli occhi di Montale ciò che ha ispirato alcuni dei versi più belli della nostra letteratura.

Appena intrapreso il Lungomare degli Artisti, il primo monumento che si incontra è l’opera chiamata “L’Eco del mare”, composta da tronchi di cono in ceramica, poggianti su una lastra lucidata a specchio, che riflette i cambiamenti del cielo.
Proseguendo, poco più avanti si incontra l’opera “Pelle di Zebra” in ceramica e poco oltre nei giardini circostanti al percorso si incontra il monumento “Benessere senza struttura”, realizzato in occasione della Biennale della Ceramica dall’artista Kristian Hornslet.

Numerose altre opere d’arte moderna sono disseminate lungo l’itinerario, rendendo questo breve percorso un museo della ceramica e della porcellana a cielo aperto.

Vuoi conoscere luoghi e attività entusiasmanti da vivere a Varazze e dintorni? Leggi: "Scoprire Varazze: la guida completa"

 

Se vuoi maggiori informazioni sulla Casa di Ospitalità Fatebenefratelli e sulla suggestiva città di Varazze, clicca il bottone in basso e contattaci!

ENTRA IN CONTATTO CON NOI

Ci dedichiamo per missione ai malati e ai bisognosi coniugando l’attenzione al corpo e allo spirito nel rispetto della persona e della sua individualità.
Attraverso la promozione delle opere portiamo il Vangelo nel mondo della sofferenza e del dolore affiancando il paziente come professionisti della salute.

Carta di identità dell'Ordine
Bioetica
Essere Fatebenefratello
New call-to-action

Potrebbero interessarti anche