Menu

La scienza al servizio della Pace: la parola a Fra Gennaro Simarò

10 novembre 2022

Papa Francesco si è appellato alla comunità scientifica affinché trovi soluzioni per uno sviluppo sostenibile e integrale per tutti i popoli, indispensabile per costruire la Pace nel mondo. Così, abbiamo intervistato Fra Gennaro Simarò, Priore dell'IRCCS San Giovanni di Dio di Brescia, per avere un suo parere a riguardo. Continua a leggere. 

Lo Sviluppo per la Pace e l'Ospitalità nel Mondo

Il Papa quando parla di sviluppo sostenibile e integrale si riferisce a tutte le persone e non solo a pochi o alla sola dimensione materiale, ma la sostenibilità in tutte le sue forme: sociale, economica, ambientale e politica.

Uno sviluppo che promuova paradigmi praticabili di integrazione sociale e di conversione ecologica, perché non possiamo progredire come esseri umani aumentando le diseguaglianze, il degrado dell’ambiente e generare una cultura dello scarto a partire dagli ultimi e dei più deboli.

Il Papa interpella il ruolo delle istituzioni scientifiche come fondamentale e cruciale nelle politiche di sviluppo per il prossimo futuro e incita la stessa comunità scientifica ad una maggior consapevolezza per una società sostenibile, sicura, con un confronto più ampio, trasversale e transdisciplinare possibile.

"Io credo che la sfida è soprattutto culturale a partire dalle responsabilità individuali di ciascuno di noi che deve fare delle scelte consapevoli: nell’alimentazione; nel modo di vestire compri, usi per poco tempo e butti via; nel dissentire questo bisogno di produrre e consumare cui non si è neanche più coscienti e lucidi. Servirsi di una nuova consapevolezza per rinnovare una visione ed una prassi capace di dare speranza al futuro e pace nel mondo" afferma Fra Gennaro Simarò.

 

La vocazione umanistica al servizio della scienza e dello sviluppo

Scienza e tecnologie non sono valori assoluti, ma sono essenzialmente relativi alla persona e alla vita umana. Fare buon uso di questi nuovi potenti strumenti richiede un’elaborazione critica. Le grandi innovazioni tecnologiche e le importanti scoperte scientifiche, oggi non possono prescindere da una vocazione umanistica.

"Non sono quindi la scienza e la tecnologia a dover essere rigettate o da tenere lontano, ma la loro mitizzazione e assolutizzazione che va combattuta; il loro abuso e la loro subdola utilizzazione. Tutto questo esige un mutamento del comportamento umano che interpella le nuove generazioni con un’etica e un agire nuovo, un'etica della previsione e della responsabilità come impegno etico e civile nei confronti di tutti gli esseri, ma anche delle cose, compreso il nostro pianeta.

Da un’etica antropocentrica ad un’etica planetaria per sostenere l’eredita dalle generazioni precedenti e custodire gli uomini e il Creato" spiega il Priore.

  

L'azione dell'Ordine Ospedaliero San Giovanni di Dio per lo Sviluppo del Pianeta

Proprio in questi mesi assistiamo all’acuirsi di conflitti e di una possibile minaccia nucleare. Ciò ci pone di fronte all’urgenza di procedere in una coraggiosa rivoluzione culturale

"Il principio chiave della missione dei Fatebenefratelli è il desiderio di «fare il bene, facendolo bene», il bene è da farsi e da cercarsi, il male è da evitarsi perché l'uomo si orienti in scienza e coscienza al bene, nelle sue relazioni con sé stesso, con gli altri, con il mondo e con Dio, che genera lo stare e il nostro essere fratelli tutti sotto lo stesso comandamento: «Amerai il prossimo tuo come te stesso»."

"In questo risiede la radice costitutiva di ogni agire umano, in ciò che San Giovanni di Dio: sintetizzava «fate il bene fratelli perché fa bene a voi stessi, per amore di Dio», da cui deriva il nome di Fatebenefratelli" conclude il Priore.

 

Vuoi saperne di più sull'Ordine Ospedaliero San Giovanni di Dio? 
Scarica la nostra carta di identità dell'Ordine cliccando il bottone in basso

 

RICEVI LA CARTA DI IDENTITÀ DELL'ORDINE

 

Ci dedichiamo per missione ai malati e ai bisognosi coniugando l’attenzione al corpo e allo spirito nel rispetto della persona e della sua individualità.
Attraverso la promozione delle opere portiamo il Vangelo nel mondo della sofferenza e del dolore affiancando il paziente come professionisti della salute.

Guida al 5 per mille
Test HOOS
Essere Fatebenefratello
New call-to-action

Potrebbero interessarti anche