Menu

L'IRCCS Fatebenefratelli e il progetto EU-VIORMED: migliorare la psichiatria forense in Europa

"La psichiatria forense in Europa. Una overview dei risultati del Progetto EU-VIORMED": il 23 giugno si terrà un webinar dedicato ai risultati dello studio clinico, coordinato dall'IRCCS Fatebenefratelli di Brescia, che permetterà di promuovere una pianificazione ragionata dei servizi ad uso del personale clinico e amministrativo, nonché a livello politico e di programmazione dei servizi nazionali.

Ce ne parla il Dott. Giovanni de Girolamo, Principal Investigator del progetto EU-VIORMED. 

Continua a leggere. 

 

 

L'IRCCS Fatebenefratelli di Brescia e il progetto EU-VIORMED: migliorare la psichiatria forense in Europa

Il progetto “European Study on Risk Factors for Violence in Mental Disorder and Forensic Care: a multicentre project” (EU-VIORMED) è un progetto di ricerca finanziato dalla Commissione Europea (Grant PP-2-3-2016) nell’ambito dei pilot project": l’IRCCS Istituto Centro San Giovanni di Dio Fatebenefratelli ha il ruolo di coordinatore ufficiale del progetto e il Dott. de Girolamo ne è Principal Investigator.

L’obiettivo generale è migliorare la qualità della psichiatria forense in Europa identificando, descrivendo e mettendo a confronto le aree di “best practice” europee e raccogliendo nuovi dati sulla valutazione della violenza etero e auto diretta.

La legge 81/2014 ha sancito il superamento e la chiusura definitiva degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (O.P.G.) e un lento passaggio a delle strutture alternative denominate R.E.M.S. (Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza) che vede una collaborazione tra il Ministero di Giustizia e il Ministero della Salute.

Tale cambiamento è stato pensato per umanizzare lo sconto della pena nelle persone già “condannate” da un disturbo psichiatrico e per evitare il cosiddetto “ergastolo bianco”, ovvero un internamento senza fine.

Sebbene numerosi studi nella letteratura scientifica, abbiano contribuito a identificare una serie di fattori associati al comportamento violenti (definiti fattori di rischio), molti dubbi e criticità sono ancora presenti nell’organizzazione di tali realtà. Lungo questa direzione la Ricerca può contribuire a spiegare e far luce sui pattern di cura più appropriati per questi pazienti, garantendo, contemporaneamente, la sicurezza personale del singolo e sociale della comunità di appartenenza.

 

Progetto EU-VIORMED: principali obiettivi e dimensioni clinico-assistenziali indagate

L’ambito clinico del progetto EU-VIORMED si compone di due sotto-studi, ciascuno con un suo obiettivo specifico. 

Primo obiettivo

Analizzare le caratteristiche socio-demografiche e cliniche di un campione di pazienti con diagnosi di Disturbo dello Spettro Schizofrenico (DSS), che hanno commesso almeno un atto di violenza fisica interpersonale durante la loro vita (N=40 casi), comparati ad un campione di pazienti con DSS senza storia di violenza appaiati per classe di età e genere (N=40 controlli).

Le dimensioni clinico-assistenziali indagate sono le seguenti:

  • gravità dei sintomi psicopatologici (PANSS);
  • gravità della disabilità fisico-emotiva e sociale (WHODAS);
  • bisogni di cura (CAN/CANFOR);
  • funzionamento cognitivo (BACS);
  • social cognition (compiti di riconoscimento emotivo, propensione al rischio, giudizi morali e decision making).

Secondo obiettivo

Valutare la validità predittiva di tre strumenti di misurazione del rischio di recidiva violenta (HCR20v3, FoVOX e OxMIS), confrontando il rischio previsto tramite la compilazione di questi strumenti e la registrazione puntuale dei comportamenti violenti tenuti dai pazienti forensi durante l’anno di follow-up effettuata tramite l’utilizzo del Modified Overt Aggression Scale (MOAS).

Il progetto ha consentito, inoltre una mappatura dei servizi di psichiatria forense europei (di 25 paesi) e la pubblicazione di due rassegne della letteratura circa lo stato degli interventi farmacologici e non farmacologici nei confronti dei pazienti forensi.

 

"La psichiatria forense in Europa. Una overview dei risultati del Progetto EU-VIORMED": il webinar gratuito

Identificare i fattori associati al rischio di violenza verso sé stessi e verso gli altri in pazienti con disturbi mentali gravi, esplorare la validità predittiva di strumenti di misurazione del rischio di violenza e confrontare le aree di “best practice”: sono queste le principali finalità dello studio di ricerca, che mira a perfezionare l’assistenza psichiatrica forense.

Per presentare i principali risultati del progetto si svolgerà il 23 giugno un webinar online, che prevederà diversi interventi con focus  sulle funzioni cognitive e social cognition in pazienti con disturbi dello spettro schizofrenico, i bisogni di cura dei pazienti forensi e la competenza al trattamento e i servizi di psichiatria forense in Europa. 

I risultati del progetto permetteranno di promuovere una pianificazione ragionata dei servizi ad uso del personale clinico e amministrativo, nonché a livello politico e di programmazione dei servizi nazionali.

Se desideri partecipare al webinar, puoi iscriverti gratuitamente a questa pagina dedicata.  

 

Vuoi conoscere più nel dettaglio l'attività di ricerca dell'IRCCS Fatebenefratelli di Brescia? Clicca il pulsante in basso!

SCOPRI L'ATTIVITÀ DI RICERCA

Ci dedichiamo per missione ai malati e ai bisognosi coniugando l’attenzione al corpo e allo spirito nel rispetto della persona e della sua individualità.
Attraverso la promozione delle opere portiamo il Vangelo nel mondo della sofferenza e del dolore affiancando il paziente come professionisti della salute.

Guida al 5 per mille
Test HOOS
Essere Fatebenefratello
New call-to-action

Potrebbero interessarti anche