Menu

Luci e Ombre: danza e ricerca contro lo stigma della malattia mentale

La vita è speciale, non possiamo sprecarla e dobbiamo viverla come se fosse il nostro spettacolo migliore”: è da questa premessa che ha avuto origine lo spettacolo “Luci e Ombre”, un evento che ha visto ricerca e danza intrecciarsi in una serata dedicata alla malattia mentale.

Continua a leggere.

 

Luci e Ombre: l'evento sulla depressione, tra ricerca e danza

Scienza e danza: Annamaria Cattaneo, responsabile del Laboratorio di Psichiatria Biologica dell'IRCCS Fatebenefratelli di Brescia, e la coreografa bulgara Zvetomira Todorova hanno ideato uno spettacolo per sensibilizzare il pubblico sul delicato tema della depressione.

L’appuntamento si è svolto a Sotto il Monte, in provincia di Bergamo, in Viale Pacem in Terris alle 18 del 27 marzo. Per la prima volta è stata affrontata la tematica della malattia mentale attraverso un balletto classico: altri momenti dello spettacolo hanno tratteggiato argomenti importanti, quali depressione in gravidanza e in adolescenza, il cyber bullismo e l'emarginazione.

Questi disturbi sono accomunati e caratterizzati dalla presenza di pensieri negativi che coinvolgono non solo la nostra mente, ma anche il nostro corpo. Le persone che ne soffrono difficilmente riescono ad ammettere anche a loro stessi questa sofferenza e raramente ne parlano ad altri per paura di non essere capiti.

Tuttavia, è possibile guarire. E lo si può fare solo con la consapevolezza e le conoscenze scientifiche.



Scienza e malattia mentale: come combattere lo stigma

Questa serata ha l’obiettivo di combattere lo stigma nei confronti della depressione e di chi ne è affetto. Come renderlo possibile? Attraverso un percorso che parte dall’importanza della ricerca scientifica per arrivare a capire come la depressione possa avere conseguenze drammatiche in particolari momenti della vita, ad esempio in gravidanza ed in adolescenza, fino a discutere su come uscire dal buio di questa condizione.

Ricerca e salute mentale: i disturbi depressivi trovano un significativo spazio nelle progettualità dell’IRCCS Fatebenefratelli di Brescia, che ne sottolinea quindi il valore di comprenderli e la loro attualità nel contesto odierno. Tra tutti i temi trattati, è stata in più sottolineata l'importanza dell'ambiente per promuovere la resilienza e contrastare la vulnerabilità

Non a caso, la Dott.ssa Cattaneo, ideatrice dell’evento, è particolarmente interessata a capire come esposizioni ad eventi stressanti nelle prime fasi di vita possano contribuire allo sviluppo di malattie psichiatriche, come la depressione, e in che modo fattori ambientali possano prevenire o aggravare tale effetto.



L'idea dell'evento: la parola alla Dott.ssa Cattaneo

“Luci e Ombre - ha spiegato la Dott.ssa Cattaneo - è un sogno che si realizza: è un evento che per me significa molto perché unisce la mia passione per la ricerca con la volontà di trasmettere il significato di cosa significhi fare ricerca, concetto che per molti credo sia ancora poco chiaro”.

“L’evento è nato per parlare con un linguaggio semplice, come la danza, di questa malattia invisibile che è malattia mentale. Soggetta a stigma e di cui se ne parla ancora troppo poco, ad oggi colpisce troppe persone, anche tra i più giovani. La pandemia ci ha costretti tutti ad un cambio drastico del nostro stile di vita, ci ha costretti all’isolamento forzato e a rompere quei contatti quotidiani di socialità, portandoci sempre più a perdere il contatto umano a vantaggio di una forma di contatto telematica” ha affermato la Ricercatrice.

“Abito in un piccolo paese in provincia di Bergamo e dei giorni di marzo del 2020 ricordo il continuo suono di campane e di ambulanze, giorno e notte. L’idea di creare luci e ombre è nata proprio durante la pandemia. Immaginare e fantasticare un evento in un momento in cui gli eventi non erano possibili significava dare speranza e uno spiraglio luce in un periodo in cui molti di noi hanno perso il significato di speranza e luce” ha concluso la Dott.ssa Cattaneo.

 

Se vuoi scoprire i programmi e gli studi di ricerca dell'IRCCS, clicca subito il pulsante in basso!

SCOPRI L'ATTIVITÀ DI RICERCA

Ci dedichiamo per missione ai malati e ai bisognosi coniugando l’attenzione al corpo e allo spirito nel rispetto della persona e della sua individualità.
Attraverso la promozione delle opere portiamo il Vangelo nel mondo della sofferenza e del dolore affiancando il paziente come professionisti della salute.

Guida al 5 per mille
Test HOOS
Essere Fatebenefratello
New call-to-action

Potrebbero interessarti anche