<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=681187855637383&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Menu

Patient Journey: per un percorso di cura efficace

Ascolto, coinvolgimento, semplificazione nell'accesso alle cure mediche, condivisione: è questo ciò che chiede il paziente moderno, attore protagonista di un percorso nel quale è fondamentale prestare particolare attenzione ai suoi bisogni sia fisici che spirituali.

Ma qual è il nome del cammino che paziente, medico e familiari intraprendono insieme durante il processo di cura? Si tratta del patient journey, un approccio che mette in risalto tutti i momenti dell'esperienza personale di cura del singolo e delle figure che gli ruotano intorno. 

Il viaggio del paziente

L’espressione patient journey indica il “viaggio del paziente”, ovvero il percorso che compie mentre affronta una malattia. Anche la cura, infatti, ha una partenza, degli incontri, dei momenti cruciali con scoperte ed ostacoli, e un punto di arrivo: come in un vero e proprio viaggio il paziente vive tutti questi momenti.

Lo scenario in cui avviene questo viaggio è quello della sanità moderna, un sistema complesso basato su una fitta rete di relazioni e servizi che impiegano numerose figure professionali, raggruppate per appartenenza, e differenti modelli di cura. I servizi sanitari sono strutturati in aree organizzative che hanno un certo livello di autonomia e talvolta questo comporta una gestione della cura che è specialistica, e che a volte perde di vista il quadro d’insieme.

L’approccio tradizionale per la cura della persona è quello di lavorare con il singolo reparto, senza considerare l’intero processo di assistenza. Lavorare sul patient journey vuol dire invece avere una visione privilegiata della gestione della malattia, strutturando tutte le fasi del viaggio del paziente per comprendere quali siano le aree critiche così da riprogettare il suo percorso, al fine di migliorare la qualità e l’efficienza delle cure.

Lo sguardo del paziente è essenziale per comprendere il patient journey nella sua interezza: sono proprio loro i protagonisti che gestiscono la malattia nel quotidiano, muovendosi tra i diversi momenti di cura e incontrando più figure professionali. 

 

La mappa delle emozioni

Ascolto, attenzione, fiducia reciproca: la cura del paziente non è più un processo impersonale e distaccato, ma mette al centro la persona e la sua dimensione spirituale ed emotiva.

Oltre ad individuare le varie fasi e gli attori in gioco, il patient journey prevede la cosiddetta “mappa delle emozioni”, supportata dalla raccolta di narrazioni mediante la medicina narrativa, così da poter cogliere l’essenza dell’esperienza di cura, gli aspetti emozionali e relazionali del viaggio. Capire lo stato d’animo, le emozioni e le ansie del paziente, dando loro un nome, consente di sviluppare con il malato un rapporto di fiducia, un legame di fedeltà, e migliorare così il suo percorso di guarigione.

Come si disegna una mappa in grado di tenere traccia di sentimenti, paure e preoccupazioni del paziente? Lo strumento chiave è l’empatia. La capacità del medico di sintonizzarsi con le emozioni del malato è determinante: solo così si crea un’alleanza terapeutica per condividere un percorso in un clima di reciproca fiducia, principio essenziale del rapporto medico-paziente.

Il patient journey riguarda sì il paziente, ma non solo: familiari, operatori sanitari e caregiver partecipano in modo attivo al viaggio di cura e vivono ugualmente i risvolti emotivi della malattia. È un approccio globale che vuole superare l’idea del paziente come oggetto passivo di assistenza, restituendogli centralità e valore.

 

Il nostro Ordine e il patient journey

In linea con il principio dell’Ospitalità di San Giovanni di Dio, il patient journey rientra nella missione dell’Ordine dei Fatebenefratelli per l'umanizzazione dell'assistenza e la cura integrale della persona. Il nostro carisma ci pone a dedicarci pienamente a questo impegno, dato che la cura dell’uomo sotto tutti gli aspetti è la nostra missione principale.

L’obiettivo è far sì che tutti gli operatori sanitari lavorino per il malato e con il malato, impiegando i migliori mezzi tecnici a servizio della persona assistita. La capacità di coniugare l’aspetto scientifico delle cure con l’approccio umano e personale del paziente e della sua specifica esperienza: è questo il grande valore di una visione olistica dell’assistenza praticata nelle nostre Strutture.

 

In conclusione, il patient journey è una metodologia di riferimento per un'assistenza medica moderna e contestuale alle esigenze dei pazienti e delle loro famiglie. A fronte della complessità di bisogni e della crescente domanda di cura, negli ultimi anni sono numerosi i cambiamenti avvenuti nell’ambito dell’assistenza sanitaria, sempre più attenta all’esperienza personale del paziente.

 

Per saperne di più clicca sull’immagine qui sotto e scarica il paper sui trend del settore sanitario, buona lettura!

 

I trend del settore sanitario

Ci dedichiamo per missione ai malati e ai bisognosi coniugando l’attenzione al corpo e allo spirito nel rispetto della persona e della sua individualità.
Attraverso la promozione delle opere portiamo il Vangelo nel mondo della sofferenza e del dolore affiancando il paziente come professionisti della salute.

Carta di identità dell'Ordine
Bioetica
Essere Fatebenefratello
New call-to-action

Potrebbero interessarti anche