Menu

Scoprire Varazze: la guida completa

17 settembre 2020

Se siete alla ricerca di spiagge e relax, Varazze è sicuramente il posto giusto: sarebbe però riduttivo limitare questo caratteristico borgo ligure al suo aspetto balneare. Oltre all’azzurro del mare e alla costa di sabbia finissima, Varazze ha molto più da offrire.

Adagiato sul litorale ligure, questa cittadina rappresenta uno dei più significativi centri balneari dell'area: il clima mite, l’incanto della lunga passeggiata sul mare e l’incredibile bellezza del suo entroterra creano un paesaggio ricco e suggestivo, la cui fama ha da anni superato i confini italiani.

La natura, le innumerevoli attività sportive, l’offerta culturale rendono Varazze un luogo imperdibile da poter visitare in qualsiasi stagione. Scoprila nel dettaglio cliccando le seguenti sezioni:

1. Cultura e Storia: tra chiese e monumenti storici

2. Natura e Outdoor: il Geoparco del Beigua

3. Mare e Relax: cosa fare e cosa mangiare

4. Sport e adrenalina a Varazze

5. Visitare Varazze: la Casa di Ospitalità Fatebenefratelli

 

Cultura e Storia: tra chiese e monumenti storici

Conoscere Varazze oggi significa immergersi nella storia di un caratteristico borgo medievale, che cela un incredibile patrimonio storico e architettonico. Scopriamo insieme il origini di questa cittadina balneare e i monumenti che la contraddistinguono.

Breve storia di Varazze

Antico borgo marinaro, che deve il suo nome alla secolare tradizione di cantieristica navale, Varazze è stata una città abitata fin da tempi antichi. Il suo territorio, dotato di un arenile adatto al “varo” – attività per mettere in acqua le navi e da cui la città prende il nome – e i boschi a ridosso della costa, ricchi di legna, hanno permesso lo sviluppo di cantieri navali che hanno reso Varazze celebre in tutto il mondo.

Il primo insediamento urbano era situato più a monte, lungo il torrente Teiro: solo dopo che diventò parte della Repubblica di Genova, la sua locazione fu spostata. Posizionata sulla costa, nel XII acquistò l’autonomia amministrativa, con giurisdizione estesa su un vasto territorio.

Varazze conserva ancora oggi molte tracce del suo passato, che sono evidenti in alcune torri, monumenti e in alcuni resti della cinta muraria, costruita secoli fa a difesa degli attacchi dei Saraceni.

 

Chiese e santuari a Varazze

Chiese e santuari a Varazze

Abbiamo già parlato del duomo di Sant’Ambrogio e degli Oratori di San Giuseppe e della Santissima Trinità e di Nostra Signora Assunta nell’articolo “Cosa vedere a Varazze: attività e luoghi da scoprire”. Per conoscere al meglio il patrimonio di questo luogo, ecco alcune delle chiese e degli edifici religiosi che adornano la città:

1. Chiesa di San Domenico

Questo complesso religioso, costituito dalla chiesa e dal convento, ha origine quattrocentesca ed è affidato alla cura dei Frati Predicatori Domenicani, che lo abitano ancora oggi. Oltre alle luminose navate e alla zona dell’altare incredibilmente armoniose e suggestive, vogliamo segnalare due elementi da non ignorare quando si visita questa chiesa: la Cappella della Madonna delle Grazie, probabile opera della scuola pittorica senese, e la Cappella di Santa Caterina da Siena, dedicato alla patrona di Varazze.

2. Chiesa dei Santi Nazario e Celso

Si tratta di un edificio religioso nel centro storico di Varazze, appena fuori le mura medievali. Fondata da monaci lerinesi, che risedevano il monastero dell’Isola Bergeggi, la chiesa è il risultato di diversi interventi strutturali realizzati nel tempo. Di particolare nota sono: una tela seicentesca di bottega olandese, una statua della Madonna della Neve e un organo a canne, opera di Tommaso II Roccatagliata.

3. Santuario di Santa Caterina

Seppur piccolo, il santuario rappresenta una tappa da non perdere: riccamente decorata, la chiesa presenta numerosi affreschi e dipinti della vita di Santa Caterina. Abbellita nel corso del tempo, la costruzione di questo edificio è legata ad una visita che la patrona fece nel 1376 a Varazze, a quel tempo straziata dalla peste. È, infatti, proprio in questo santuario che ogni anno si tiene la famosa processione in occasione della festa di Santa Caterina.

 

Monumenti ed edifici storici

Palazzo Jacopo da Varazze

Segnaliamo invece due edifici storici di grande valore storico e culturale, simboli stessi della cittadina:

1. Palazzo Jacopo da Varazze

Uno dei monumenti più identificativi della città è il palazzo Jacapo da Varazze che un tempo ospitava il municipio cittadino. Dedicato a Jacopo De Fazio, frate domenicano e arcivescovo a Genova, l’edificio è tuttora fulcro culturale e turistico della città.

2. Biblioteca Montale di Varazze

Seppur in apparenza potrebbe essere un luogo inusuale da visitare, la Biblioteca civica di Varazze è una tappa interessante, soprattutto per chi è amante della storia e della lettura. L’edificio è, infatti, sede dell’istituto Santa Caterina delle Suore Salesiane “Boschine”, a cui è dedito l'antistante giardino, e dell’archivio storico della città.

Se siete interessati a conoscere ancora meglio la storia e la cultura di Varazze e dintori, leggi l'articolo: "Cosa fare quando piove? La ricca offerta museale di Varazze e dintorni"

 

Natura e Outdoor: il Geoparco del Beigua

Geoparco del Beigua

Oltre al mare e alle spiagge, Varazze offre attrattive di grande interesse ambientale: prima fra tutte il Beigua Geopark. Tutelato dall’UNESCO per il suo incedibile patrimonio geologico, il parco è l’area naturale protetta più ampia della Liguria.

Il Geoparco del Beigua non si esaurisce nei suoi panorami e nella sua sorprendente geodiversità: è un mosaico di ambienti formato da montagne, affacciate sul mare,  praterie, foreste e vegetazione mediterranea.

Ciò che rende questo parco naturale ancora più accattivante sono le molte entusiasmanti opportunità di fruizione sportiva all’aria aperta. Ecco alcune delle principali:

1. Sentieri Natura

Quest’area protetta è l’ideale per fare escursioni immersi nella natura: l’Ente Parco ha progettato una rete di itinerari personalizzati e differenziati in base alle più diverse esigenze. I “Sentieri Natura” sono disegnati per permettere al visitatore di apprezzare gli elementi naturali, storici e culturali presenti lungo gli itinerari. La scelta è tra cinque sentieri:

  • Alpicella Neolitica;
  • Il Percorso Botanico dell’Eremo nel Deserto;
  • Il Percorso Ornitologico;
  • Il Canyon della Val Gargassa;
  • La foresta della Deiva.

2. Percorsi per il Nordic Walking

Il Nordic Walking, meglio conosciuto come marcia finlandese, è un’attività sportiva che si pratica con degli appositi bastoncini, utilizzati nello scii da fondo. Per promuovere questo nuovo sport, che si sposa perfettamente con gli ambienti naturali del Geoparco, sono stati predisposti una serie di sentieri, adatti ai professionisti e agli appassionati alle prime armi.

3. Birdwatching

Il Parco Naturale del Beigua è territorio per tutti i gusti e per tutte le stagioni. Ne è un esempio la presenza in primavera e in autunno di migliaia di uccelli migratori, che rendono quest’area protetta il luogo prescelto per gli amanti del birdwatching. Lo spettacolo è grandioso: sono infatti moltissime le specie volatili che si possono avvistare. Un vero paradiso per gli appassionati del genere.

4. Raccolta di funghi

Un ambiente naturale così variegato non poteva non essere ricco di funghi tra i più rinomati del territorio. Già con l’arrivo delle piogge estive e l’inizio dei mesi autunnali, è possibile mettersi a caccia di queste prelibatezze – in particolare porcini e ovoli – che si trovano in abbondanza. Il Geoparco del Beigua permette la loro raccolta, fornendo nel sito web ufficiale tutte le informazioni necessarie per svolgere questa attività nel rispetto della natura.

Se vuoi sapere di più sul Parco Naturale del Beigua e sugli altri straordinari parchi di Varazze e dintorni, leggi: "I Parchi naturali della Liguria: luoghi d'interesse e itinerari da esplorare"

 

 

Mare e Relax: cosa fare e cosa mangiare

Mare e relax

Da più di 12 anni sul litorale di Varazze sventola la Bandiera Blu: il suo mare limpido, la bellezza del borgo e i suoi attrezzati stabilimenti balneari rendono la cittadina ligure la perfetta meta turistica.

Durante la stagione estiva la spiaggia del litorale di Varazze si copre di cabine, ombrelloni e sdraio. Tra i numerosi stabilimenti balneari, che vanno dalla Punta della Mola fino al famoso porto turistico della Marina di Varazze, sicuramente troverete quello che fa al caso vostro.

La qualità e la varietà dei servizi, l'ospitalità e la cortesia del personale hanno conferito a Varazze un ottima fama in ambito turistico. Ma quali sono le attività da fare se si vuole vivere l’esperienza balneare a 360 gradi? Eccone alcune:

1. Shopping a Varazze

I caruggi, ovvero le stradine del centro storico di Varazze, sono conosciute come “le vie dello shopping”: girovagare tra i vicoli e le casette colorate, tra le numerose vetrine di abbigliamento ed alimentari, è un’esperienza incredibilmente suggestiva. Trovare il perfetto souvenir non sarà difficile: si possono comprare ceramiche artigianali, gioielli lavorati in ferro e il celebre mezzaro, un drappo di stoffa decorato che le donne della regione indossavano fin dal Duecento.

2. Escursioni in barca

Una gita in barca o sul battello è un’esperienza imperdibile da fare a Varazze e che permette di cogliere le bellezze della sua costa frastagliata. Il turismo nautico è forse una delle maggiori attrattive di questa zona: la riviera di ponente rappresenta una cornice d’eccezione per un’escursione a mare, in particolare se si opta per la barca vela.

Tra i diversi itinerari possibili, consigliamo quelli diretti alla suggestiva isola di Bergeggi, zona marina protetta, e l’isola Gallinara, casa del gabbiano reale. È anche possibile riservare una motonave per avventurarsi nell’avvistamento dei cetacei nel Santuario Internazionale Pelagos.

3. Tradizione culinaria e piatti tipici

Varazze, come l’intera Liguria, vanta un’invidiabile tradizione culinaria. I prodotti tipici di questa città e delle zone limitrofe sono numerosissimi ed è difficile assaggiarli tutti durante un breve soggiorno, ma è impossibile non provare questi tre piatti:

  • la focaccia “varazzina”, uno dei cibi da strada più celebri e prelibati del posto;
  • i “mandilli de Väze, o più comunemente detti i “fazzoletti di Varazze”, un particolare tipo di pasta di forma quadrata con lo stemma della città di Varazze impresso sulla superficie;
  • i “ravioli dell’Alpicella”, composti da boraggine o erbette, carne, uova e formaggi.

Se desideri scoprire altre bellezze di Varazze e dintorni, leggi l'articolo: "Grotte da visitare in Liguria: Borgio Verezzi e Toirano".

 

 

Sport e adrenalina a Varazze

Sport a Varazze

Per gli amanti dello sport Varazze rappresenta un vero e proprio paradiso: la città è infatti attrezzata per le più diverse attività sportive, che spaziano dalla trekking all’equitazione, dal jogging al golf.

Tra questo vasto ecosistema di opportunità sono tre gli sport che vogliamo segnalare, dato che raramente possono essere praticati in altre zone della regione. Ecco la nostra selezione:

1. Surf a Varazze

Potrà sembrare incredibile, ma Varazze è tra le migliori mete d’Europa per la pratica del surf. I professionisti conoscono bene la fama di questa città ligure, dove il surf è in realtà di casa. Grazie alle mareggiate, spesso creano le condizioni ideali per ottenere onde eccellenti, che gli esperti chiamano “tubose”. Grazie a un moderno sistema di illuminazione, Varazze offre la possibilità di praticare un’altra attività esclusiva del posto: il surf notturno.

2. Bouldering o rock climbing

Il bouldering è una particolare attività di arrampicata, che consiste lo scalare grandi rocce naturali o artificiali con poche, ma difficili mosse. La presenza delle vicine montagne e del territorio prevalentemente roccioso rendono Varazze un luogo d’eccellenza per gli amanti di questo sport adrenalinico. In questa sorprendente città il bouldering e il climbing non vengono praticati solo dai professionisti: queste attività sono infatti promosse dal comune stesso con manifestazioni ed eventi ad hoc.

 3. Hiking

La varietà dei percorsi, sia in montagna che sulla costa, rappresenta un'incredibile opportunità per chi è appassionato di hiking. La rete di itinerari, di cui abbiamo parlato nell'articolo "In bicicletta o a piedi: i migliori percorsi per passeggiare di Varazze e dintorni", è sorprendente e adatta a tutti gli amanti di questo sport, siano essi dei principianti e degli esperti.


Se sei interessato a scoprire la zona sottomarina della Liguria, leggi l'articolo: "Immergersi a Varazze e dintorni: gli itinerari subacquei da non perdere".



 

Visitare Varazze: la Casa di Ospitalità Fatebenefratelli

Video-2

È ormai chiaro che se si è alla ricerca di una località dove poter staccare la spina dalla quotidianità e trascorrere una vacanza rilassante, Varazze è il luogo ideale. Un luogo privilegiato, dove poter vivere un'esperienza a tutto tondo di questa magnifica città balneare, è indubbiamente la Casa di Ospitalità Fatebenefratelli

La struttura sorge all’interno del Parco Costiero dei Piani d’Invrea, dove potrete immergervi in rilassanti passeggiate circondati dal verde, raggiungere terrazze panoramiche e arrivare alla spiaggia in pochi minuti. Oltre al rigoroso rispetto degli standard di salute e igiene, accoglienza, cortesia, familiarità e discrezione sono i fondamenti della nostra filosofia, per rendere la permanenza dei nostri ospiti piacevole e indimenticabile
 
 
Se vuoi maggiori informazioni sulla Casa di Ospitalità Fatebenefratelli e sulla suggestiva città di Varazze, clicca il bottone in basso e contattaci!

ENTRA IN CONTATTO CON NOI

Ci dedichiamo per missione ai malati e ai bisognosi coniugando l’attenzione al corpo e allo spirito nel rispetto della persona e della sua individualità.
Attraverso la promozione delle opere portiamo il Vangelo nel mondo della sofferenza e del dolore affiancando il paziente come professionisti della salute.

Carta di identità dell'Ordine
Bioetica
Essere Fatebenefratello
New call-to-action

Potrebbero interessarti anche