Menu

Differenze e similitudini dei DSA e dei DSL

Durante i suoi primi anni di vita un bambino acquisisce nuove competenze e assimila molte conoscenze dal mondo esterno. Il processo di apprendimento e di sviluppo è quindi fondamentale per renderlo in grado di relazionarsi con gli altri e svolgere le attività quotidiane. Capita però, che alcuni bambini possano avere delle difficoltà: DSA e DSL sono dei Disturbi neuro psichiatrici comuni. Ma quali sono le differenze e quali le similitudini?

Continua a leggere. In questo articolo parleremo di:

- DSA e DSL, le similitudini

- Differenze tra DSA e DSL

- Il ruolo dei professionisti per la cura dei DSA e DSL

 

Hai il sospetto che il tuo piccolo possa avere un Disturbo del Linguaggio? 
Scarica e compila il questionario PLC: si tratta di un test di autovalutazione per genitori!
Clicca il bottone qui sotto per scaricarlo.

Il questionario PLC per i genitori: 12 domande Disturbi del Linguaggio

 

DSA e DSL, le similitudini

I Disturbi Specifici dell'Apprendimento (DSA) e i Disturbi del Linguaggio (DSL) sono entrambi disturbi del neuro sviluppo infantile che si manifestano durante il percorso di crescita di un bambino.

Nei primi anni di vita, infatti, l'apprendimento e la crescita sono fattori chiave dello sviluppo del piccolo. Proprio per questo motivo, è di fondamentale importanza monitorare le possibili difficoltà che può avere durante il suo percorso. 

Le insegnanti e i genitori hanno quindi il ruolo di osservare i miglioramenti per cogliere eventuali campanelli d'allarme che dimostrano la presenza di DSA e DSL. In questo modo, è possibile mettere in atto misure compensative che aiutano l'alunno nella sua formazione. A tal fine DSA e DSL sono disturbi diagnosticati attraverso specifici test che permettono di analizzare le criticità del bambino per porvi efficacemente rimedio. 

Vuoi saperne di più? Leggi l'articolo dedicato: Il percorso diagnostico: test DSA e tipologie di valutazione.

Ma quali sono le differenze tra DSA e DSL? Ne parliamo nel prossimo paragrafo: continua a leggere.

 

Differenze tra DSA e DSL

Con la sigla DSL si indicano i Disturbi Specifici del Linguaggio: una serie di disturbi relativi alla sfera della comprensione e della produzione del parlato. In questo senso, il bambino potrebbe sia riscontrare problemi nel comprendere alcune frasi, come nel caso dell'agnosia verbale, sia avere difficoltà nel parlare correttamente, come nel caso della balbuzie.

Gli errori di produzione del parlato si declinano in diverse categorie, tra cui:

  • fonetica, la corretta articolazione dei suoni;
  • fonologica, l'articolazione dei suoni in una parola;
  • morfologica, la strutturazione di parole complesse;
  • sintattica, la composizione corretta di una frase.

Si tratta però di Disturbi che emergono in età prescolare, infatti si definiscono late talker i bambini che ritardano lo sviluppo del linguaggio fino ai 3 anni.

Con la sigla DSA, invece, si indicano i Disturbi Specifici dell’Apprendimento: una serie di disturbi connessi alla capacità del bambino di apprendere. Proprio per questo i primi campanelli di allarme si riscontrano in età scolare. Nello specifico, esistono quattro tipologie di DSA: dislessia, disortografia, disgrafia e discalculia.

DSA e DSL hanno quindi in comune alcune difficoltà in merito alla produzione e alla comprensione della parola, ma i primi si estendono anche alle abilità matematiche e più in generale di apprendimento.

Infine, i DSL si distinguono dai DSA in quanto sono parte dei Bisogni Educativi Speciali (BES) che sono tutelati da diverse leggi. Vuoi saperne di più? Leggi l'articolo dedicato: "DSA e BES (Bisogni Educativi Speciali): differenze e similitudini".

 

Il ruolo dei professionisti per la cura dei DSA e DSL

La cura e la diagnosi dei DSA e DSL avviene attraverso il supporto di diversi professionisti, tra questi il logopedista.

Una volta che sono state intercettate le difficoltà del bambino, il logopedista mette in atto azioni mirate di breve e lungo termine

Nel caso dei DSL si tratta di attività principalmente ludiche che si concentrano sull’articolazione del linguaggio. In questo senso, sono proposti esercizi prassico-articolatori: una forma di "allenamento" della lingua, delle labbra e delle guance. Dopodiché si procede all'impostazione dei fonemi, aiutando il piccolo a pronunciare le vocalizzazioni per cui ha carenze

Nel caso dei DSA si cerca di facilitare i processi di apprendimento facilitando i processi di lettura, scrittura e calcolo. 

 

DSA e DSL sono disturbi da individuare precocemente. Hai bisogno di supporto?
Un team di professionisti è al tuo servizio!

 

ENTRA IN CONTATTO CON NOI

Ci dedichiamo per missione ai malati e ai bisognosi coniugando l’attenzione al corpo e allo spirito nel rispetto della persona e della sua individualità.
Attraverso la promozione delle opere portiamo il Vangelo nel mondo della sofferenza e del dolore affiancando il paziente come professionisti della salute.

Guida al 5 per mille
Test HOOS
Essere Fatebenefratello
New call-to-action

Potrebbero interessarti anche